Inizio > Rivista Antonianum > Articoli > Popovic Sabato 14 dicembre 2019
 

Rivista Antonianum
Informazione sulla pubblicazione

 
 
 
 
Foto Popovic Anto , Saul's fault in 1 Sani 13,7b-15a. Why has the first Israelite king fallen?, in Antonianum, 68/2-3 (1993) p. 153-170 .

RIASSUNTO: La spiegazione che qui si propone circa la trasgressione di Saul in 1 Sam 13,7b-15a, differisce dalle altre gia note. II gran numero di soluzioni, da un lato, e la mancanza di consenso tra gli studiosi, dall'altro, sembrano non solo giustificare, bensi anche richiedere un nuovo tentativo per definire con piu precisione la natura della trasgressione di Saul in 13,7b-15a. Alcuni studiosi ritengono che il rigetto di Saul sia una conseguenza o della sua trasgressione cultuale di 13,9 o della sua disobbedienza al precedente comando di Samuele in 1 Sam 10,8. Alcuni ammettono semplicemente che il passo in questione non stabilisca esplicitamente quale sia la trasgressione di Saul. Dopo l'analisi iniziale del genere letterario del brano, e owio che si debba prendere in conto il piu ampio contesto, dato che il contesto immediato (1 Sam 13-14) non chiarifica l'enigma della trasgressione e del conseguente rigetto del re. L'analisi dello sviluppo testuale di questo passaggio, rivela in modo inequivocabile la presenza del redattore in 13,7b-15a. La stessa analisi mostra che l'annunzio del rigetto di Saul (13,13-14) e contenuto nel materiale che e di origine redazionale. Questo porta a concludere che il problema della trasgressione di Saul ha da essere risolto all'interno del piu ampio contesto, nel quale e riconoscibile la presenza del redattore/redazione. II piu ampio contesto abbraccia i seguenti testi: 1 Sam 9,1-11.15; 15,1-35 e 28,3-25. L'analisi di questo contesto mostra che i testi di 1 Sam 9,16-17; 10,8; 11,15; e 15,1-35 sono un'utile cornice e la giusta chiave per la comprensione dell'esatta natura della trasgres­sione di Saul.


 
 
 
 
 
twitter
 
Martín Carbajo Núñez - via Merulana, 124 - 00185 Roma - Italia
Questa pagina è anche attiva qui
Webmaster