Inizio > Rivista Antonianum > Articoli > Cronista Domenica 08 dicembre 2019
 

Rivista Antonianum
Informazione sulla pubblicazione

 
 
 
 
Foto Cronista , Presentazione del volume: Carbajo Núñez Martín, Sorella madre terra. Radici francescane della Laudato Si’, Messaggero, Padova 2017, in Antonianum, 92 (2017) p. 316-320 2017 .

 
Martedì 9 maggio 2017, alle 17.15, si è tenuta la presentazione del volume intitolato Sorella madre terra. Radici francescane della Laudato Si’, del Professor Martín Carbajo Núñez, OFM, pubblicato per i tipi della casa editrice Messaggero (Padova 2017). In soli sei mesi, il libro ha avuto già cinque edizioni in quattro lingue. L’evento è stato organizzato dall’Accademia Alfonsiana, Pontificia Università Lateranense (PUL) e ha avuto come relatore il Professor Simone Morandini, professore dell’Istituto di Studi Ecumenici “San Bernardino” di Venezia. È inoltre intervenuto Fra Jaime Campos Fonseca, Direttore dell’Ufficio Generale OFM per Giustizia, Pace e Integrità del Creato (GPIC).

Tra il folto pubblico che riempiva l’Aula Magna dell’Istituto Superiore di Teologia Morale, si trovavano molti membri della famiglia francescana, tra i quali il Vice-Generale dell’Ordine dei Frati Minori (OFM), Reverendo P. Julio César Bunader; il Vice-Rettore della Pontificia Università “Antonianum” (PUA), Professor Agustín Hernández, OFM; il decano della facoltà di teologia della PUA, Professor Alvaro Cacciotti, OFM; il Direttore dell’Istituto Francescano di Spiritualità (PUA), Professor Luca Bianchi OFMcap e l’ex-preside della Pontificia Facoltà Teologica San Bonaventura “Seraphicum”, Professor Domenico Paoletti, OFMconv.

L’atto accademico è stato presentato e moderato dal Professor Jules Mimeault, Segretario della Commissione per le Attività Culturali dell’Accademia Alfonsiana, organizzatrice dell’evento. In primo luogo è intervenuto il Preside dell’Accademia Alfonsiana, Professor Andrej Stefan Wodka, che ha rivolto ai presenti cordiali parole di benvenuto. Il Professor Wodka si è congratulato per la numerosa presenza della famiglia francescana, senza dubbio la più nutrita che egli potesse ricordare per un evento organizzato dall’Accademia Alfonsiana. Il Preside ha inoltre accennato alla sua simpatia per i francescani e ha messo in evidenza alcuni aspetti del contributo che la tradizione francescana ha apportato nell’ambito dell’etica ambientale.

A continuazione, è stato proiettato un breve video che presenta le cinque edizioni del libro e ne riassume il contenuto. Infatti, oltre all’edizione italiana pubblicata dall’editrice Messaggero, il volume è stato pubblicato anche in: spagnolo (Raíces de la Laudato Si’. Ecología franciscana, Franciscanas Arantzazu, Oñati, 2016), portoghese (Ecologia franciscana. Raízes da Encíclia Laudato Si do Papa Francisco, Ed. Franciscana, Braga 2016), inglese (Sister Mother Earth. Franciscan Roots of the Laudato Si’, Tau Publishing, Phoenix 2017). A queste traduzioni si aggiunge una seconda edizione del testo in italiano (Ecologia Francescana. Radici della Laudato Si', Aracne, Canterano 2017). Nel corso della presentazione, vari esemplari del libro nelle quattro lingue erano a disposizione dei partecipanti.

Dopo la proiezione del video, ha preso la parola Fra Jaime Campos Fonseca, il quale ha ringraziato l’Autore per il prezioso contributo che il libro può dare alla missione svolta dall’Ufficio GPIC. Prendendo spunto dai riferimenti che il libro fa a questo Ufficio, Fra Jaime ha condiviso tre recenti notizie sul lavoro di difesa, promozione e cura dell’ambiente che esso realizza: la prima sulla sensibilizzazione riguardo al problema dell’estrazione mineraria metallica in El Salvador, che non è estranea alla recente decisione del parlamento di quel paese di vietare tale tipo di estrazione metallica, adottata un mese fa; la seconda concerne lo sviluppo di un progetto eco-pastorale in Indonesia; e la terza “l’azienda agro-ecologica Laudato si’: Tetto, Lavoro, Terra”, inaugurata lo scorso 26 aprile a Tenosique, nello stato di Tabasco, alle frontiere meridionali del Messico. Fra Jaime ha concluso il suo intervento affermando: “Penso che il lavoro a favore della cura della casa comune che si svolge a livello dell’Ordine, come abbiamo potuto vedere in queste tre esperienze, sia arricchito e confortato dall’approfondimento delle radici francescane della Laudato Si’”.

Successivamente è intervenuto il Professor Simone Morandini, il quale ha illustrato a sua relazione ricca e ben documentata sul tema, con numerosi riferimenti al libro e ad altre iniziative che continuano a mettere in risalto l’enorme portata dell’Enciclica Laudato Si’. Il libro presenta infatti una visione olistica dell’ecologia e, a partire da essa, analizza alcune sfide etiche globali, che mostrano un mondo privo di misericordia e una profonda crisi socio-ambientale. Nel primo capitolo sono anche descritte le etiche ambientali di cui si sottolinea la parzialità. Successivamente è ripreso il rapporto LS e Magistero precedente, per cogliere la continuità e la novità. Il secondo e il terzo capitolo, per il Morandini, costituiscono il nocciolo del testo. Alla luce dell’enciclica Laudato Si’, nel primo capitolo vengono prese in esame alcune delle principali sfide etiche globali del nostro mondo, ovverosia si tenta di identificare le cause dell’attuale crisi socio-ambientale, per poi illuminarle a partire dall’esperienza di Francesco d’Assisi (capitolo 2) e dalla riflessione filosofica e teologica della tradizione francescana (capitolo 3), per poter così arrivare a proposte pratiche che consentano di fondare un nuovo modo di rapportarsi nella casa comune (capitolo 4).

Il libro analizza sia il background teologico che le tematiche affrontate dall’Enciclica. Tra le fonti, il Professor Morandini sottolinea i riferimenti a Francesco d’Assisi, al Concilio Vaticano II, alla dimensione ecumenica e all’integrazione con la teologia dell’America Latina; interessanti anche i richiami a R. Guardini e Teilhard de Chardin. Tra le tematiche, il Morandini cita l’ecologia, l’economia, l’etica, la teologia, il clima, i migranti; grandi temi teologici che mostrano la portata della riflessione sapienziale della LS. Oltre a offrire uno studio preciso dei fondamenti teologici e dei temi della LS, il volume del Professor Carbajo offre interessanti spunti di approfondimento, mettendo ben in evidenza come LS si strutturi intorno all’idea di famiglia creaturale e di ecologia integrale. Inoltre, il libro accenna alla necessità di superare l’attuale paradigma tecnocratico e la cultura dello scarto, che privilegia il ben-avere sul ben-essere e spezza i legami che ci uniscono alle creature. L’Enciclica – afferma – va letta nello “spirito di Assisi”, inteso come luogo ecumenico. Il Morandini sottolinea questa dimensione ecumenica e segnala il rimando alla maniera corretta di leggere la modernità tecnocratica e la necessità di ricercare una convergenza tra i saperi.

L’ultimo intervento è stato quello dell’Autore, Professor Martín Carbajo Núñez, il quale ha sottolineato come nel volume si fa notare che “i francescani amano la creazione, ma non praticano un romanticismo istintivo o superficiale; anzi apprezzano razionalmente la natura e anche la tecnica e le scienze meccaniche, come dimostrano, ad esempio, gli studi di Ruggero Bacone” (p. 152). Carbajo Núñez auspica che la scienza “sia sperimentale, esperienziale, positiva, attenta al singolare”. Anche Ockham “insiste sull’importanza della verifica empirica” (p. 159). Questi e molti altri autori francescani, come Pietro di Giovanni Olivi hanno in tal modo apportato un contributo notevole al processo di razionalizzazione che caratterizza la modernità.

Il Professor Carbajo Núñez ha terminato il proprio intervento ringraziando le autorità dell’Accademia Alfonsiana per l’organizzazione ben curata dell’evento accademico. Ha inoltre sottolineato che, durate i tredici anni del suo insegnamento presso l’Alfonsiana, ha potuto costatare la vicinanza tra francescani e redentoristi nell’affrontare le sfide etiche del nostro mondo a partire da un’attenzione affettuosa al dato concreto e dalla benignità pastorale.

In seguito ad alcune parole di congedo da parte del Professor Mimeault, i partecipanti hanno potuto proseguire la condivisione partecipando a un rinfresco.


(File allegato)
 
 
 
 
 
twitter
 
Martín Carbajo Núñez - via Merulana, 124 - 00185 Roma - Italia
Questa pagina è anche attiva qui
Webmaster