Inicio > Actividades culturales > 15/01/2014 Viernes 18 Octubre 2019
 

Fiesta de la Universidad y el Gran Canciller


 
 
 
 
Lugar: Antonianum
Crónica:
PUA Nei giorni 15 e 16 Gennaio, come ogni anno, si è tenuta presso la Pontificia Università Antonianum la Festa dell'università e del Gran Cancelliere. Il tema di quest'anno è stato “Il custodire nella logica del dono”.
Il pomeriggio di mercoledì 15 si è svolta la prima parte, presso l'Aula Magna della PUA, con la presentazione di tre relazioni di altrettanti docenti dell'Università. Gli interventi sono stati moderati dal M. Rev. fr. Vidal Rodriguez Lopez, Segretario generale per la Formazione e gli Studi. Fr. Marco Nobile, docente di Sacra Scrittura, ha svolto il suo intervento su “Il fondamento biblico del «custodire»”. Quindi è toccato a fr. José Antonio Merino, docente emerito di Filosofia, proporre la sua riflessione su “Etiche ambientali e proposta francescana”. Da ultimo, fr. Jorge Horta, docente di Diritto Canonico, presenta la sua riflessione su “Il custodire: missione al servizio del fratello. Profili canonici”.
Giovedì 16 l'incontro, sempre in Aula Magna, inizia alle ore 9.45 con una meditazione musicale offerta da fr. Alessandro Brustenghi al pianoforte. Introduce i lavori il Rev. fr. Marek Wach, Segretario generale dell'Università, che ripercorre l'evoluzione del concetto di teologia del creato negli insegnamenti dei pontefici a partire da Paolo VI, chiedendosi come possiamo custodire il creato nei nostri tempi. Quindi indirizza i saluti a Sua Em.za Card. Carlos Amigo Vallejo, ofm, al Rev.mo fr. Michael Anthony Perry, Ministro generale, e al M. Rev. fr. Martín Carbajo Nuñez, Vice Rettore della PUA.
Nel suo discorso, fr. Martín evidenzia la sintonia tra il motto dell'Università, in doctrina et sanctitate, e la coincidenza della proclamazione di S. Antonio come dottore della Chiesa in occasione della memoria liturgica dei Protomartiri francescani: la santità è un modo di esprimere con la propria vita la dottrina, che è espressione della Verità divina. Il fine che si prefigge la PUA è di diventare un luogo di incontro aperto a tutti, per arrivare all'eccellenza del sapere senza trascurare l'eccellenza dei valori umani: per noi francescani si tratta di proporre attraverso vie sempre nuove il “principio di fraternità” e coltivare la via pulchritudinis.
Sua Em.za Card. Carlos Amigo Vallejo, arcivescovo emerito di Siviglia, ha condiviso con l'assemblea alcune sue riflessioni sul tema: “Fraternitas custos, ecologia e diritti francescani”.
Dopo una breve pausa e un nuovo interludio musicale, viene consegnato il “Premio San Francesco” a fr. Giuseppe Buffon per il suo volume sulla storiografia francescana in età moderna e contemporanea. Infine, prende la parola il Rev.mo Ministro generale e Gran Cancelliere, fr. Michael Anthony Perry, invitandoci a guardare a S. Antonio come nostro patrono, esempio per tutti noi di come sia possibile tenere insieme insegnamento e predicazione efficace, cogliendo la verità in ogni cosa e riferendola al suo Creatore.
Un'ultima esecuzione musicale di fr. Alessandro Brustenghi conclude la mattinata in Aula Magna, prima dell'aperitivo e del pranzo di festa nel refettorio del Collegio Internazionale.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
  
Página visualizada 2464 veces
 
Share |
 
 
 
Martín Carbajo Núñez - via Merulana, 124 - 00185 Roma - Italia
Esta página también está activa aquí
Webmaster